Come controllare / cambiare i fusibili

Di seguito vedremo come cambiare i fusibili ad una fiat punto mk2. Questa procedura è praticamente la medesima su quasi tutte le vetture ma consiglio a chiunque debba eseguirla di documentarsi sulla posizione delle scatole dei fusibili nella propria auto, dato che variano da veicolo a veicolo.

I fusibili fungono da protezione per i dispositivi elettrici presenti sul nostro veicolo quali fari, alzacristalli, accendisigari, radio ecc... e si bruciano (a causa di un cortocircuito per esempio) proprio per protegge questi ultimi (vedi l'approfondimento Fusibili - questi sconosciuti).

Tempo previsto per l’operazione: 5 minuti

Difficoltà: Facile

Materiali e attrezzi necessari:

  • Cacciavite grande a taglio o moneta
  • Pinzetta (dovreste trovarla nel vano affianco ai fusibili)
  • Fusibili nuovi (identici a quelli da cambiare)
  • Luce artificiale (opzionale)

Eseguite questo lavoro a motore spento e possibilmente con la batteria staccata.

Iniziamo:

Per prima cosa individuate le scatole che contengono i fusibili (trovate questa informazione nel libretto di uso e manutenzione), solitamente è presente una scatola all’interno dell’abitacolo e una scatola nel vano motore ma potrebbero trovarsi anche altrove.

Coperchio fusibili abitacolo. Scatola fusibili cofano.

Nel nostro caso abbiamo una scatola nel vano sotto al volante, sulla sinistra, per accedervi dovrete allontanare la copertura tenuta chiusa da due viti di plastica che si svitano facilmente con un cacciavite grande a taglio o anche una moneta.

Una volta allontanato il coperchio vi troverete davanti direttamente i fusibili, a questo punto la domanda sorge spontanea, quale fusibile devo cambiare o controllare?

Fusibili.

Partiamo dal presupposto, abbastanza ovvio, che se state eseguendo o volete eseguire questa operazione vuol dire che un dispositivo elettrico non vi sta funzionando, altrimenti se tutto funziona, non ha senso controllare i fusibili.

Fatta questa doverosa premessa vediamo come identificare i vari fusibili.

Esistono delle vere e proprie mappe che ci indicano a quale dispositivi sono collegati i vari fusibili, queste mappe si trovano nel libretto di uso e manutenzione e anche sul coperchio che copre i fusibili stessi di solito. Oltre alla mappa potete trovare, sempre sul libretto, anche una lista dettagliata.

Mappa fusibili abitacolo. Mappa fusibili cofano.

Controllando la mappa troverete il fusibile che vi interessa, proseguite ora con l’estrazione vera e propria.

Prendete quindi la pinzetta apposita, che troverete dentro il vano stesso, agganciate il fusibile che vi interessa controllare e tirate energicamente. Potete estrarre i fusibili anche a mani nude ma sarà un pò più difficile, sopratutto se di piccole dimensioni.

Una volta estratto il fusibile interessato, osservatene il filamento interno, questo deve essere intatto per funzionare correttamente, se è questo il caso rimontatelo semplicemente. Se vedete questo filamento tranciato in due invece vuol dire che il fusibile è da sostituire.

Estrazione fusibile. Controllo fusibile abitacolo.

Poniamo caso che sia da cambiare, prendete un fusibile nuovo della stessa grandezza, dello stesso colore e sopratutto dello stesso valore, di quello bruciato! (Solitamente il colore coincide con il valore)

Riposizionate il fusibile nello stesso posto da dove lo avete tolto e il lavoro è praticamente finito. La procedura non cambia per la cassetta dentro il vano motore.

Come fare invece nel caso vi trovaste con un fusibile bruciato e non avete il ricambio?

Poniamo caso che sia notte fonda, state percorrendo una strada fuori città e vi si brucia il fusibile che comanda i fari per esempio, bel guaio (e che sfortuna)!
Un modo per ovviare a questo inconveniente è quello di sostituire il fusibile interessato con un fusibile identico preso da un altro dispositivo meno importante, l’accendisigari per esempio (ne dico uno a caso), in questo modo potrete continuare la marcia ma dovrete poi ripristinare il fusibile dell’accendisigari appena possibile.

"In alcuni casi fortunati, la casa costruttrice ci fornisce dei fusibili di ricambio, li troviamo dentro la scatola dei fusibili stessa."

Un’altra cosa alla quale bisogna pensare quando si cambia un fusibile è questa, come mai mi si è bruciato il fusibile?

Il fusibile, come abbiamo visto in precedenza, si brucia in quanto attraversato da una sovracorrente, solitamente causata da un cortocircuito o comunque un picco di corrente superiore alla norma.
In una buona percentuale di casi bisogna risalire alla causa che ha scatenato la sovracorrente, altrimenti è molto probabile che anche il fusibile appena cambiato possa bruciarsi e ci ritroveremo a dover cambiare nuovamente il fusibile.

Non è sempre questo il caso fortunatamente, spesso infatti, basta cambiare il fusibile e il problema è risolto.

"L’ultimo consiglio è quello di acquistare e tenere sempre in macchina dei fusibili nuovi, di diverse misure e valori, in modo da avere un pronto ricambio nel caso se ne dovesse bruciare qualcuno."

Buon viaggio!


 

Declino di responsabilità

 



Commenti

Lascia un commento »

 
immagine utente
Aggiunto da FABRY86 in data 03/04/2012 alle ore 12:53

Ciao sono un nuovo iscritto volevo chiederti se ci sono fusibili che interessano la batteria perchè ho un problema con la batteria,praticamente la macchina si accende regolarmente ma alle volte non vuole saperne di mettersi in moto,poi se aspetto un po di tempo la macchina si accende.Ho controllato la batteria e il led indica luce verde volevo avere un tuo aiuto o parere grazie anticipatamente.

Accedi per rispondere.

 
immagine utente
Risposta di GDeltaG in data 03/04/2012 alle ore 14:35

Ciao FABRY86, personalmente non credo sia un problema di fusibili se mi dici che l'auto si accende regolarmente ma ogni tanto non lo fa...sarebbe utile invece sapere cosa tu intenda con non vuole mettersi in moto, nel senso, non vuole accendersi a freddo o a caldo? Il quadro si accende? Il motorino d'avviamento gira?

Accedi per rispondere.

 
immagine utente
Aggiunto da FABRY86 in data 03/04/2012 alle ore 15:51

lo fa sia a caldo che a freddo esatto nn vuole accendersi e come se la batteria fosse scarica e il motorino nn gira ma il quadro si accende

Accedi per rispondere.

 
immagine utente
Risposta di GDeltaG in data 03/04/2012 alle ore 17:06

Se la batteria è carica e il quadro si accende ma il motorino ogni tanto non da segni di vita mi verrebbe da pensare a un problema relativo al motorino, non è detto che sia danneggiato ma probabilmente ogni tanto non fa bene contatto...potresti provare a dargli dei colpetti con un martello quando non da segni di vita, potrebbe partire...potrebbe anche non fare bene contatto il blocchetto di accensione, quindi a livello di chiave...cmq per scrupolo controllerei anche se i poli della batteria e i relativi morsetti sono puliti, in caso siano ossidati gli darei una bella pulita...insomma bisogna andare un po' a tentativi e cmq le mie sono solo supposizioni e mi posso anche sbagliare ma spero di averti messo la pulce nell'orecchio...come si suol dire...

Accedi per rispondere.

 
immagine utente
Aggiunto da FABRY86 in data 03/04/2012 alle ore 17:10

grazie tante cmq ti farò sapere

Accedi per rispondere.

 

Accedi per lasciare un commento
 
 
© 2017 ilpuntomanutenzione.it - Tutti i diritti riservati - P.IVA 11475260011